La cataratta congenita è una parziale o totale opacità del cristallino, mezzo ottico attraverso cui passano le immagini che vediamo.

Il cristallino naturalmente è una lente trasparente biconvessa, circolare, 9 mm di diametro e spessa 5 mm di circa 20 diottrie la cui funzione principale è l’accomodazione, ossia l’autofocus che ci permette di mettere a fuoco le immagini a differenti distanze.

Particolari lenti a contatto garantiscono correzioni elevate fino a 32 diottrie, al fine di contenere aberrazioni ottiche ed un notevole effetto ingrandente indotto dagli occhiali. Inoltre alcune di queste lenti a contatto ideate per neonati sono approvate FDA per il porto prolungato fino ad un mese consecutivo notte e giorno.