Articoli correlati ‘lacrimazione occhi cause’

Come curare le palpebre gonfie

Avere le palpebre gonfie può dipendere da diversi fattori. Come prima cosa, può essere il sintomo di un pianto, di una serata passata a fumare e a bere troppo, oppure di una notte insonne.
Trattasi di un disturbo più evidente al mattino, che tende ad attenuarsi durante la giornata. A volte, però, questo gonfiore è dovuto ad altre cause.
Scopriamo allora quali sono:
- La congiuntivite
- La blefarite

Per saperne di piú:
Come curare le palpebre gonfie

Lenti a contatto decorative? Possono essere dannose

La Food and Drug Administration (FDA) ha lanciato un nuovo allarme circa l’utilizzo di lenti a contatto per uso ‘cosmetico’
Non sarebbe bello avere gli occhi da vampiro di Twilight per il prossimo 31 Ottobre, giorno di Halloween? O gli occhi viola da abbinare col maglione dello stesso colore? O avere il logo della squadra del cuore nei propri occhi? Sì, si possono avere tutte queste opportunita’ con le lenti a contatto decorative (chiamate anche lenti a contatto alla moda o lenti a contatto colorate).

Qui trovi l’articolo intero:

Lenti a contatto decorative? Possono essere dannose

I sintomi e le cause dell’occhio secco

Avete mai sentito parlare della sindrome del’occhio secco? Forse no, ma almeno una volta ne avrete di sicuro percepito il fastidio: bruciore, sensazione di granelli di sabbia all’interno dell’occhio, fotosensibilità (ovvero disturbo alla luce del sole), difficoltà ad aprire gli occhi al risveglio o nei casi peggiori anche dolore e difficoltà nella visione corretta. Per la maggior parte di noi si tratta di episodi sporadici, tipici della stagione invernale, visto che spesso la sindrome dell’occhio secco è causata dal freddo e dal vento, ma per altri può diventare una costante. Vediamo dopo il more come e perché.

Per saperne di piú:
I sintomi e le cause dell’occhio secco

Per rinforzare la vista dei bambini e prevenire la miopia, bisogna farli giocare all’aperto

La miopia è un comunissimo disturbo della vista che insorge da bambini, nella maggior parte dei casi in età scolare. Eppure, sarebbe molto semplice prevenire questo invalidante deficit visivo (dico invalidante da miope quale sono fin dall’infanzia, praticamente persa senza occhiali o lenti a contatto!). Come? Facendo giocare i bimbi quanto più possibile all’aria aperta. Secondo quanto scoperto dagli studi incrociati condotti da ricercatori dell’Università di Cambridge (GB) e dell’Ospedale Universitario Ramon y Cajal di Madrid, i cui risultati sono stati recentemente presentati al Meeting annuale dell’American Academy of Ophtalmology di Orlando (Florida), il nocciolo del problema starebbe proprio tutto in una mancata attività ludica fuori dalle mura domestiche.

Leggi Qui:
Per rinforzare la vista dei bambini e prevenire la miopia, bisogna farli giocare all’aperto

parole ricercate:

  • bruciore occhio dovuto a lenti ortocheratologiche

Sodio salicilato contro i biofilm batterici?

Assumere aspirina e non soltanto per febbre o mal di testa? Pare che il sale dell’acido salicilico, componente principale dell’aspirina, possa essere utilizzato come potenziale agente per decrescere la capacità di adesione dell’Acanthamoeba, proprio come un componente anti-biofilm delle soluzioni conservanti.
È stato recentemente pubblicato un paper da Tomlinson e colleghi (2011) che illustra gli effetti, già in concentrazione bassa, del sodio salicilico nel ridurre l’aderenza sulle lenti a contatto morbide delle amebe. In particolare, essi hanno determinato che possono essere sufficienti 10 mM di salicilato per ridurre l’esposizione di una lente a contatto idrofila ai trofozoiti dell’Acanthamoeba Castellani.
L’efficacia dell’utilizzo di sodio salicilato contro la formazione di biofilm batterici è stata già sperimentata dieci anni fa, disciogliendone una parte in soluzione salina e verificandone tale capacità nei confronti di Pseudomonas Aureginosa. Il pensiero va quindi all’impiego del sodio salicilato come possibile componente aggiuntivo nelle soluzioni multifunzione, con la prerogativa di poter essere più efficace nel contrasto del binding batterico e nella copertura da amebe.

(Bibliografia: Beattie TK, Tomlinson A, Seal DV, McFadyen AK. Salicylate Inhibition of Acanthamoebal Attachment to Contact Lenses. Optom Vis Sci. 2011 Sep 15. [Epub ahead of print]; Farber BF, Hsieh HC, Donnenfeld ED, Perry HD, Epstein A, Wolff A. A novel antibiofilm technology for contact lens solutions. Ophthalmology. 1995 May;102(5):831-6).

Di Marco Tovaglia

Fonte: b2eyes TODAY
www.b2eyes.com

Se gli occhi bruciano idratateli con sostanze naturali

Quando gli occhi bruciano bisogna interpretare bene i motivi. Prima di tutto evitate di strofinarli, se lo fate rischiate di irritarli. Probabilmente hanno bisogno solo di essere idratati.
Lo schermo del pc, l’aria condizionata, l’uso di lenti a contatto, le terapie ormonali sono tutte situazioni che contribuiscono a ridurre la lacrimazione. In questi casi molto utili possono essere le lacrime artificiali monouso. Continua a leggere: Se gli occhi bruciano idratateli con sostanze naturali

Cheratocono curabile con il laser: il cross-linking

Distribuzione razionale degli spazi, strumenti tecnologici all’avanguardia, medici di alto livello. Alla nuova unità operativa di oculistica dell’Humanitas di Rozzano (Mi), esami diagnostici e terapie vengono effettuate nello stesso edificio, così in una sola giornata il paziente può fare l’ecografia, Continua a leggere: Cheratocono curabile con il laser: il cross-linking

Cornea artificiale: nuove speranze per il recupero della vista

Un nuovo studio effettuato dai ricercatori del Canada e della Svezia ha dimostrato che la cornea biosintetica può aiutare a rigenerare e riparare i tessuti danneggiati dell’occhio e a migliorare la vista negli esseri umani. I risultati, provenienti da una fase precoce dello studio clinico effettuato su 10 pazienti, sono stati pubblicati nel numero del 25 agosto 2010 di Science Translational Medicine. Continua a leggere: Cornea artificiale: nuove speranze per il recupero della vista

Cheratocono: Cause, sintomi, diagnosi

l cheratocono è un deterioramento della struttura della cornea con graduali sporgenze dalla forma normale rotonda ad una forma di cono.
CAUSE: La causa è sconosciuta. Il cheratocono è più comune nei portatori di lenti a contatto e nelle persone miopi. Alcuni ricercatori ritengono che possa essere una reazione allergica. Continua a leggere: Cheratocono: Cause, sintomi, diagnosi

Lenti a contatto, con il caldo aumentano i rischi

Come usare al meglio le lentine per rispettare la salute degli occhi e della vista

Le lenti a contatto sono pratiche, comode, utilissime. Hanno mille pregi. Ma possono diventare molto pericolose per la salute dei nostri occhi, soprattutto in estate. Due milioni e mezzo circa di italiani usano le lenti a contatto, ma la stragrande maggioranza di loro non ha mai visto un oculista. In troppi si affidano solo all’ottico, senza interpellare uno specialista, mettendo a rischio la salute degli occhi, soprattutto in estate, momento più delicato per la vista. Quali conseguenze? Infezioni e alterazioni della cornea o della congiuntiva.

Segui il link:
Lenti a contatto, con il caldo aumentano i rischi